Rilievo Laserscanner del Teatro greco-romano, Catania

Rilievo Laserscanner del Teatro greco-romano, Catania

area del teatro

la cavea

la Nuvola dei punti estratta dal rilievo Laserscanner

Restituzione grafica della cavea

restituzione grafica in sezione lungo gli ambulacri e le antiche cisterne

TECNOLOGIA UTILIZZATA:

Laser scanner
ANNO:

2015 (Completato)

Situato nel centro storico della città etnea, tra piazza S. Francesco, via Vittorio Emanuele e via Timeo. Il suo aspetto attuale risale al II secolo ed è stato messo in luce a partire dalla fine del XIX secolo. A est confina con un teatro minore, detto odeon.
Rilievo architettonico e archeologico del TEATRO GRECO ROMANO di Catania all’interno del Progetto PO FESR SICILIA 2007-2013 per l’incremento della valorizzazione e pubblica fruizione dell’odeon e delle terme della Rotonda di Catania (Museo Regionale di Catania).Restituzione grafica in scala nominale 1:50 di planimetrie e sezioni

Altre immagini del progetto
pagina wikipedia

Rilievo Laserscanner dell’Aggregato numero 6, Castel di Ieri (AQ)

Rilievo Laserscanner dell'Aggregato numero 6, Castel di Ieri (AQ)

Vista d’insieme dell’aggregato inserito nel contesto

planimetria estratta dalla nuvola di punti che evidenzia la complessità volumetrica dell’aggregato

Esempio degli elaborati prodotti

TECNOLOGIA UTILIZZATA:

Laser scanner
COMMITTENZA:

provati
ANNO:

2015 (Completato)

L’intero aggregato, situato nel centro storico di Castel di Ieri, con una superficie lorda globale di circa 2500 mq, è stato oggetto di una profonda campagna di rilievo critico, con l’obiettivo di avere una “conoscenza” critica e profonda dell’intera volumetria, del suo stato di conservazione, per creare una base per le analisi strutturali sulla vulnerabilità delle strutture colpite dal sisma.
Rilievo Laserscanner per definire volumetricamente tutti gli ambienti interni ed esterni dei fabbricati + Rilievo diretto utile ad avere delle misure di controllo e collaudo per l’intero rilievo + Rilievo fotografico per la memoria dello stato di fatto al momento delle scansioni
La fase di restituzione, in scala 1:100, è una parte fondamentale del lavoro. Ogni edificio è stato rappresentato nelle consuete viste 2D (piante+sezioni+prospetti) rappresentando ogni elemento utile alla descrizione degli ambienti (materiali-strutture-stato di conservazione-quote).Altre immagini del rilievo

Palazzetto Fontana a Verona

Palazzetto Fontana, Verona

TECNOLOGIA UTILIZZATA:

Laser scanner, stazione topografica, fotografie ad alta risoluzione con piattaforma elevatrice
COMMITTENZA:

Fondazione CARIVERONA
ANNO:

2012 (Completato)

Il Palazzetto Fontana, con resti di pitture murali sulla facciata lato Adige. L’edificio fu costruito utilizzando e inglobando alcuni muri e passaggi voltati dell’edificio di scena del Teatro Romano di Verona. La commistione fra strutture romane, strutture rinascimentali e trasformazioni successive è stata indagata mediante l’analisi stratigrafica degli elevati, dopo aver rilevato i materiali e i degradi presenti.
La base di tutto il lavoro è costituita da un rilievo laser scanner inserito in una rete topografica preesistente, da un’accurata restituzione al tratto e da orto-fotopiani ad alta risoluzione, sufficienti per una stampa in scala 1:10.Altra immagine del rilievo

Museo Archeologico al Teatro Romano, Verona

Museo Archeologico al Teatro Romano, Verona

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Laser scanner, stazione topografica, fotografie ad alta risoluzione con piattaforma elevatrice
COMMITTENZA:
Fondazione CARIVERONA, Comune di Verona
ANNO:
2011/12 (Completato)


Il Museo, i magazzini dei reperti, i laboratori e gli uffici sono ospitati nel complesso dell’ex-convento di S. Girolamo, edificato a ridosso della cavea del Teatro Romano e parzialmente su di questo. Si sviluppa in altezza per sei livelli, i più bassi parzialmente scavati nella roccia, inglobando l’Intercapedine, un ambiente eccezionale e suggestivo scavato dagli antichi romani nella roccia. Profondo tra i 16 e i 18 metri serviva a impedire alle acque provenienti dalla collina di danneggiare le strutture della cavea. Assolve ancora alla sua funzione.
Abbiamo rilevato con la struttura aperta al pubblico e nei magazzini pieni di reperti pregiati.
Al rilievo e alla restituzione molto dettagliata abbiamo affiancato l’analisi dei materiali e dei degradi, secondo le richieste della Soprintendenza Archeologica del Veneto.sito istituzionale del museo

Solai lignei, palazzi storici a Verona

Solai lignei, palazzi storici a Verona

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
rilievi con stazione totale, prelievi con succhiello di Pressler e misurazioni con strumento CCTRMD
COMMITTENZA:
Fondazione Cariverona
ANNO:
2010-2013

Rilievo, analisi costruttiva e dendrocronologia.
Progetto di schedatura dei solai lignei dei palazzi comunali (Loggia del Consiglio e Palazzo del Capitanio) e provinciali (Palazzo del Podestà) in Verona, mediante rilievo architettonico e campionatura degli elementi per la datazione dendrocronologica. Progetto di ricerca finanziato da Fondazione Cariverona e svolto con l’Istituo italiano di Dendrocronologia, sede di Verona, con la collaborazione di Silvia Dandria.

Solai lignei, palazzo vescovile a Verona

Solai lignei, palazzo vescovile a Verona

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
rilievi con stazione totale, prelievi con succhiello di Pressler e misurazioni con strumento CCTRMD
COMMITTENZA:
Fondazione Cariverona
ANNO:
2013

Rilievo, analisi costruttiva e dendrocronologia.

Schedatura dei solai lignei del palazzo vescovile in Verona, mediante rilievo architettonico e campionatura degli elementi per la datazione dendrocronologica. Progetto di ricerca finanziato da Fondazione Cariverona e svolto con l’Istituo italiano di Dendrocronologia, sede di Verona, con la collaborazione di Silvia Dandria.

Fiume Almone, Golf Club Acquasanta, Roma

Fiume Almone, Golf Club Acquasanta, Roma

Parco del Golf Club Acquasanta

Viste estratte della nuvola di punti

Spiegazione del processo di reverse modeling

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner e modellazione BIM
COMMITTENZA:
Ipogea, Firenze
COLLABORAZIONE:
Coordinamento e restituzione 2D : Arch. Miriam Bruni
Modellazione BIM : Ikare srls, Fi
ANNO:
2014 (Completato)

Rilievo Laserscanner delle sponde del fiume Almone nel tratto che scorre all’interno del Golf Club Acquasanta, Roma.
Processo di Reverse modeling con trasformazione del modello a nuvola di punti in modello BIM (Building Information modeling).
Creazione di un modello interrogabile in ogni suo punto con generazione di una banca-dati che contiene tutte le informazioni metriche, materiche, superfici e volumi.
Dal modello sono stati estrapolati i grafici 2D utili alla committenza per redigere il progetto di recupero delle sponde.
altre info sul lavoro

Interni della Chiesa di San Matteo, Pisa

Interni della Chiesa di San Matteo, Pisa

Viste generali degli spazi interni estratte dalla nuvola di punti

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Università degli Studi di Firenze
Dipartimento di Architettura DiDA
ANNO:
2013 – concluso

Rilievo Laserscanner del presbiterio e dell’Aula della Chiesa di San Matteo nel centro storico della città di Pisa.
Abbiamo operato con il fornire al cliente l’estrazione in formato .tiff degli orto-fotopiani degli affreschi interni in falsi colori di trasmittanza. La richiesta di una nuvola molto densa è servita per riuscire a ricostruire la genesi geometrica che ha aiutato il pittore a ricreare un architettura dipinta nella volta della chiesa, individuando il punto di vista geometrico esatto della prospettiva utilizzata dal pittore

Abbazia di Santa Maria Assunta, Farneta (Arezzo)

Abbazia di Santa Maria Assunta, Farneta (Arezzo)

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Diocesi di Arezzo
ANNO:
2013 (Completato)

Rilievo Laserscanner del complesso abbaziale e restituzione grafica in scala nominale 1:50, redazione dei fotopiani della chiesa.
Il rilievo è stato utilizzato per un’analisi dello sviluppo plani-volumetrico dell’intero complesso unito ad una attenta lettura delle fonti archivistiche.
Il rilievo è servito come base per il primo vero studio approfondito sulla storia ed evoluzione architettonica dell’Abbazia di Santa Maria Assunta abbiamo fatto una sintesi degli interventi frutto dei restauri passati così da gettare le basi per redigere un documento conoscitivo utile per i restauri futuri.
altre info sul lavoro

Porzione di mura medioevali, Pisa

Porzione di mura medioevali, Pisa

Vista della porzione di Mura da rilevare

immagine estratta dalla nuvola di punti

Estratto dalle tavole di rilievo

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
EdilFab, Arezzo
ANNO:
2012 – concluso

Rilievo metrico, realizzazione del fotopiano e mappatura principali degradi per preparazione documentazione gara d’appalto

Grancia di Cuna, Monteroni d’Arbia (SI)

Grancia di Cuna, Monteroni d'Arbia (SI)

Vista della rampa di accesso al complesso architettonico

Vista generale del complesso Architettonico

Particolare della struttura della rampa di accesso

Estratto dalle tavole di rilievo

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Comune di Monteroni d’Arbia
ANNO:
2012-2013 – in corso

Rilievo metrico e strutturale della Grancia di Cuna di circa 2000mq coperti su più livelli.
L’edificio è stato oggetto di un’intensa campagna di conoscenza, oltre la restituzione del rilievo con piante sezioni e prospetti in scala 1:50, sono state realizzate delle analisi stratigrafiche degli elevati, approfondimenti sulla natura dei materiali e sulla loro composizione chimica
Informazioni aggiuntive sul rilievo e sul progetto di restauro

Aggregato numero 8, Castel di Ieri (AQ)

Aggregato numero 8, Castel di Ieri (AQ)
Estratti dalla nuvola di puntiInterno del vano scala

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Geom. Massimiliano di Felice
ANNO:
2012-concluso

Rilievo metrico e strutturale degli ambienti interni e dei prospetti esterni dell’aggregato lesionato dal terremoto del 6/04/2009, successiva restituzione 2D con rappresentazione di tutti gli elementi architettonici e strutturali con particolare attenzione agli elementi lesionati e al quadro fessurativo

Condominio “Fulvia-Cavour”, Mirandola (MO)

Condominio
Viste del condominio da Via CavourEstratti della nuvola dei puntiEstratti delle tavole di rilievo

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Numeria Consulting srl, Cremona
ANNO:
2012

Rilievo metrico e strutturale per l’individuazione del quadro fessurativo dell’intero immobile dopo l’evento sismico che ha colpito la cittadina di Mirandola in provincia di Modena nel 2012.

Acquedotto romano,San Giuliano Terme, (PI)

Acquedotto

Immagini Estratte dalla nuvola di puntiProspetto Nord con rappresentazione al tratto

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Privato
ANNO:
2012 (Completato)

Rilievo Laserscanner con obiettivo di avere il maggior numero d’informazioni utili allo studio di un progetto di restauro volto alla pulizia delle superfici lapidee e al consolidamento dell’intera struttura dell’acquedotto romano ricadente in proprietà privata.
I prospetti sono stati restituiti in scala 1:25 per poter definire con puntualità i degradi e le caratteristiche costruttive dell’intera struttura.
L’analisi si è spinta fino allo studio delle “regole” utilizzate dai costruttori romani per realizzare il paramento murario, individuando ed evidenziando i ritmi fra laterizi e conci lapidei.

Ex Cinema Moderno (SI)

Ex Cinema Moderno (SI)

l’interno della sala, parzialmente demolita>pianta del piano terra: si vedono le strutture murarie dal profilo irregolare perchè parzialmente demolite.fotopiani estratti dalla nuvola di punti: dettagli dei prospetti.disegno al tratto di un prospetto.sagoma in polistirolo collocata nella posizione di un pilastro di progetto.rilievo (in nero) delle sagome in polistirolo, poste in cantiere nella posizione prevista dal progetto per le strutture portanti e per il vano ascensore.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
TarTeam Costruzioni S.r.l.
ANNO:
2011 (Completato)

Il rilievo riguarda un antico edificio posto nel centro di Siena, per il quale è in corso un progetto complessivo di trasformazione, con cambio di destinazione da cinema a residenze e terziario. La campagna è stata eseguita a seguito delle demolizioni interne, mentre i progettisti stavano definendo gli esecutivi architettonici (Studio Milani – Siena) e strutturali (Studio Ing. Casini – Siena). Dopo la consegna del rilievo complessivo in scala 1:50, è proseguito il lavoro di approfondimento sulle richieste specifiche dei progettisti: una mesh della copertura come base per la modellazione tridimensionale e sezioni di dettaglio delle murature in scala 1:10, per verificare il posizionamento delle strutture.
Successivamente abbiamo ripetuto la campagna di rilievo, per localizzare delle sagome in polistirolo poste sull’esatta collocazione delle strutture di progetto. Si tratta di un processo di “reverse engineering”, ricavando cioè il disegno geometrico da un modello realizzato alla scala reale. In questo modo gli strutturisti hanno potuto progettare gli esecutivi della carpenteria metallica con assoluta precisione, riducendo gli imprevisti che ogni intervento di recupero comporta.

Villa Malpighi-Mansi di Loppeglia, Pescaglia (LU)

villa malpighi

Il portico presentava situazioni di dissesto avanzate, perdita di materiale, lesioni profonde, mancanza di verticalità degli elementi strutturali, con pericoli per le strutture e per i fruitori del sito.Il rilievo permette di quantificare in fase di progetto le corrette dimensioni di ogni singola centina e puntello metallico da istallare. Abbiamo individuato con puntualità quali materiali ed elementi necessitano di maggiore attenzione, il tutto propedeutico ad un progetto di restauro più ampio che riguarda non solo il portico, ma anche il terreno circostante che presenta fenomeni franosi.Ogni colonna è stata rappresentata al tratto in scala 1:25 e sono state analizzate le inclinazioni ed il quadro fessurativo di ogni singolo elemento.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Lupelia Spa, Lucca
ANNO:
2011 (Completato)

Il Rilievo con laserscanner è stato necessario non solo per definire le caratteristiche geometriche del portico della Villa Malpighi-Mansi, ma soprattutto per individuare con precisione sia il quadro fessurativo, che lo stato di conservazione generale delle strutture. Successivamente al rilievo è stato predisposto un piano per la messa in sicurezza temporanea delle strutture attraverso l’utilizzo di puntelli metallici e centine provvisorie.

Sagrestia del Duomo, Siena (SI)

sagrestia
1.Vista della “nuvola di punti” sezionata con un piano orizzontale. È visibile l’interno della sagrestia, con il solaio che passa sopra via de’ Fusari.2.La vista in pianta consente di mettere in relazione esattamente l’intradosso e l’estradosso della sagrestia. La strada che passa sotto la sagrestia ha uno sviluppo non lineare. Il rilievo laser scanner è indispensabile per comprendere esattamente l’andamento della volta su cui poggia il pavimento della sagrestia.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Opera della Metropolitana del Duomo di Siena
ANNO:
2010/11 (Completato)

La sagrestia è una sorta di edificio a ponte che collega il Duomo con l’isolato tra via Franciosa e via de’ Fusari. La complessa morfologia dell’edificio richiedeva un rilievo accurato dello spazio interno e dei fronti esterni della sagrestia, per comprendere i dissesti presenti ed individuarne, insieme con altre indagini diagnostiche, le cause. Lo studio SIT Ingegneria di Siena si è occupato dell’analisi strutturale. Nella fase di restituzione abbiamo analizzato la “nuvola di punti” insieme agli ingegneri ed individuato i punti significativi da approfondire. Il lavoro è stato completato con la restituzione al tratto dei prospetti rappresentando il quadro fessurativo, del profilo esterno delle piante ai livelli inferiori alla sagrestia e delle sezioni, con un’analisi dei fuori piombo di tutte le murature perimetrali. In assenza dell’autorizzazione della Committenza alla pubblicazione del materiale, ci limitiamo alcune viste della “nuvola di punti”, un estratto della restituzione al tratto delle sezioni.

Museo Santa Maria della Scala, Siena (SI)

Museo Santa Maria della Scala

1.Fotopiano estratto dalla “nuvola di punti”.

2.Analisi dei dissesti a partire dalla mesh ottenuta dalla “nuvola di punti”. Intersecando la facciata dell’edificio con una serie di piani di orizzontali, si ottengono delle linee di sezione ravvicinate.

3.Le linee di sezione possono essere importate in un programma CAD.

4.Visualizzazione dall’alto.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Singeco Srl – Strada Massetana 50/A – 53100 Siena su incarico del Comune di Siena
ANNO:
2010 (Completato)

Il rilievo del fronte su Piazza della Selva del Museo Santa Maria della Scala doveva costituire la base di riferimento per una serie di indagini diagnostiche e per la redazione di un progetto di consolidamento del fronte su Piazza della Selva. Inoltre abbiamo svolto uno studio sulla “nuvola di punti” per individuare eventuali deformazioni delle murature perimetrali attraverso la comparazione di sezioni orizzontali molto ravvicinate.