Convegno su La Grancia di Cuna

Convegno su La Grancia di Cuna

TIPO DI EVENTO:
Convegno- La Grancia di Cuna Recupero e Valorizzazione di un bene comune
LUOGO:
Monteroni d’Arbia (SI)
ANNO:
22 Marzo 2014

Durante il Convegno sono stati presentati i risultati dei rilievi e delle analisi eseguite sull’edificio fortificato della Grancia di Cuna.
link alla pagina del rilievo

Grancia di Cuna, Monteroni d’Arbia (SI)

Grancia di Cuna, Monteroni d'Arbia (SI)

Vista della rampa di accesso al complesso architettonico

Vista generale del complesso Architettonico

Particolare della struttura della rampa di accesso

Estratto dalle tavole di rilievo

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Comune di Monteroni d’Arbia
ANNO:
2012-2013 – in corso

Rilievo metrico e strutturale della Grancia di Cuna di circa 2000mq coperti su più livelli.
L’edificio è stato oggetto di un’intensa campagna di conoscenza, oltre la restituzione del rilievo con piante sezioni e prospetti in scala 1:50, sono state realizzate delle analisi stratigrafiche degli elevati, approfondimenti sulla natura dei materiali e sulla loro composizione chimica
Informazioni aggiuntive sul rilievo e sul progetto di restauro

Parco Urbano dell’ ”Oliveta”, Siena

Parco Urbano dell'Oliveta, Siena

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Contrada della Chiocciola
ANNO:
2011 – Completato

Casa privata, Monteroni d’Arbia (SI)

Casa privata, Monteroni d'arbia (SI)

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Studio “SINTESI” S.A., Siena
ANNO:
2011 (Completato)

Stabilimento Tecna, Monteroni d’Arbia (SI)

Stabilimento Tecna, Monteroni d'Arbia (SI)

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
E.S.CO. SI Srl, Siena
ANNO:
2011 – Completato

Madonna delle Grazie, Montalcino (SI)

Madonna delle Grazie, Montalcino (SI)

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Comune di Montalcino (SI)
ANNO:
2011 (Completato)

Il rilievo doveva costituire la base per un progetto di restauro e consolidamento della chiesa, redatto dalla Coop. Ianus. Dopo la restituzione al tratto di piante e sezioni, in collaborazione con lo studio dell’Ing. Giovanni Corti che si occupa del progetto strutturale, è stato svolto un approfondimento sulle murature perimetrali in scala 1:10. Abbiamo sezionato l’edificio con un piano orizzontale alla quota prevista per l’inserimento delle catene in acciaio. Si trattava di verificare la compatibilità tra le catene, dall’andamento rettilineo, e le murature che hanno subito deformazioni visibili, con spanciamenti e fuori piombo di alcune decine di centimetri.

Ponte sul Sorra, Monteroni d’Arbia (SI)

Rilievo Laser scanner del ponte sul Sorra, Monteroni d'Arbia

vista prospettica della “nuvola di punti”.vista in pianta della “nuvola di punti”: si può notare la rotazione tra l’arco del ponte e l’impalcato stradale.fotopiano estratto dalla “nuvola di punti”.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Comune di Monteroni d’Arbia
ANNO:
2010 – Completato

L’Ufficio Tecnico del Comune aveva programmato l’intervento di consolidamento del ponte. Dalle prime analisi avevano ipotizzato il cedimento di una spalla del ponte sul Sorra . Il rilievo laser scanner doveva servire a verificare questa ipotesi attraverso un’indagine completa della morfologia del manufatto. Abbiamo sezionato la nuvola di punti con una sequenza di piani orizzontali e verticali, realizzato i fotopiani ed una mesh tridimensionale. Il rilievo hadagine ha permesso di escludere il cedimento, evitando costi di consolidamento delle fondazioni.

Ex Cinema Moderno (SI)

Ex Cinema Moderno (SI)

l’interno della sala, parzialmente demolita>pianta del piano terra: si vedono le strutture murarie dal profilo irregolare perchè parzialmente demolite.fotopiani estratti dalla nuvola di punti: dettagli dei prospetti.disegno al tratto di un prospetto.sagoma in polistirolo collocata nella posizione di un pilastro di progetto.rilievo (in nero) delle sagome in polistirolo, poste in cantiere nella posizione prevista dal progetto per le strutture portanti e per il vano ascensore.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
TarTeam Costruzioni S.r.l.
ANNO:
2011 (Completato)

Il rilievo riguarda un antico edificio posto nel centro di Siena, per il quale è in corso un progetto complessivo di trasformazione, con cambio di destinazione da cinema a residenze e terziario. La campagna è stata eseguita a seguito delle demolizioni interne, mentre i progettisti stavano definendo gli esecutivi architettonici (Studio Milani – Siena) e strutturali (Studio Ing. Casini – Siena). Dopo la consegna del rilievo complessivo in scala 1:50, è proseguito il lavoro di approfondimento sulle richieste specifiche dei progettisti: una mesh della copertura come base per la modellazione tridimensionale e sezioni di dettaglio delle murature in scala 1:10, per verificare il posizionamento delle strutture.
Successivamente abbiamo ripetuto la campagna di rilievo, per localizzare delle sagome in polistirolo poste sull’esatta collocazione delle strutture di progetto. Si tratta di un processo di “reverse engineering”, ricavando cioè il disegno geometrico da un modello realizzato alla scala reale. In questo modo gli strutturisti hanno potuto progettare gli esecutivi della carpenteria metallica con assoluta precisione, riducendo gli imprevisti che ogni intervento di recupero comporta.

Pieve di San Giovanni Battista ed Ermolao, Calci (PI)

Pieve di San Giovanni Battista ed Ermolao, Calci (PI)

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Don Antonio Cecconi, parroco e amministratore della parrocchia di Calci
ANNO:
2010 (Completato)

All’interno del cantiere per il restauro della facciata della pieve dei Santi Giovanni ed Ermolao a Calci e dei solai lignei del campanile, è stato realizzato un rilievo con tecnologia laserscanner.
In questo caso il rilievo è servito per migliorare la fase di pianificazione ed organizzazione del cantiere. Particolare attenzione è stata posta nella corretta definizione delle volumetrie interne,degli aggetti, il dimensionamento degli elementi lignei dei solai da restaurare e l’individuazione delle buche pontaie presenti.
Il cantiere di restauro è stato gestito dall’Architetto Marta Ciafaloni della Soprintendenza ai monumenti di Pisa
pagina Wikipedia

Chiesa di Sant’Agostino, Asciano (SI)

Chiesa di Sant'Agostino

1.La “nuvola di punti” può essere tagliata in qualsiasi punto. In questo caso abbiamo sezionato la chiesa lungo l’asse longitudinale e impostato la vista prospettica.2.Il laserscanner ha permesso di “fotografare” lo stato dei luoghi. Questa porzione della pianta permette di individuare i ritrovamenti archeologici, ad esempio le sepolture poste in basso, e gli elementi architettonici, come i gradini dell’altare maggiore.3.Insieme al rilievo geometrico, grazie alla fotocamera interna al laser scanner, è stato possibile mappare con fotografie tutte le superfici della chiesa raggiunte dal laser. I fotopiani sono elaborazioni della “nuvola di punti”, integrata con il dato RGB, derivato dalle fotografie.4.La “nuvola di punti”, escludendo il dato fotografico, è visibile a falsi colori, si tratta di una scala cromatica corrispondente al dato della riflettanza rilevato dal laser. Questo indice cambia con le diverse proprietà dei materiali colpiti dal laser. I falsi colori aiutano nelle successive elaborazioni, ad esempio nel rilievo materico o nell’analisi del degrado.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Venerabile Confraternita di Misericordia e Sacro Chiodo di Asciano (SI)
ANNO:
2010/11 (Completato)

Il rilievo è stato svolto durante i lavori di restauro della chiesa, diretti dall’Architetto Tarcisio Bratto‎. In particolare, a seguito dello smontaggio della pavimentazione, era stata avviata una campagna di scavi archeologici. Il rilievo laserscanner ha permesso di documentare lo scavo e lo stato dei lavori sulla chiesa senza interferire con il programma dei lavori. Il lavoro di acquisizione, infatti, è durato un solo giorno, mentre dopo aver rimontato la “nuvola di punti” si è definito il materiale da restituire in collaborazione con il progettista.

Sagrestia del Duomo, Siena (SI)

sagrestia
1.Vista della “nuvola di punti” sezionata con un piano orizzontale. È visibile l’interno della sagrestia, con il solaio che passa sopra via de’ Fusari.2.La vista in pianta consente di mettere in relazione esattamente l’intradosso e l’estradosso della sagrestia. La strada che passa sotto la sagrestia ha uno sviluppo non lineare. Il rilievo laser scanner è indispensabile per comprendere esattamente l’andamento della volta su cui poggia il pavimento della sagrestia.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Opera della Metropolitana del Duomo di Siena
ANNO:
2010/11 (Completato)

La sagrestia è una sorta di edificio a ponte che collega il Duomo con l’isolato tra via Franciosa e via de’ Fusari. La complessa morfologia dell’edificio richiedeva un rilievo accurato dello spazio interno e dei fronti esterni della sagrestia, per comprendere i dissesti presenti ed individuarne, insieme con altre indagini diagnostiche, le cause. Lo studio SIT Ingegneria di Siena si è occupato dell’analisi strutturale. Nella fase di restituzione abbiamo analizzato la “nuvola di punti” insieme agli ingegneri ed individuato i punti significativi da approfondire. Il lavoro è stato completato con la restituzione al tratto dei prospetti rappresentando il quadro fessurativo, del profilo esterno delle piante ai livelli inferiori alla sagrestia e delle sezioni, con un’analisi dei fuori piombo di tutte le murature perimetrali. In assenza dell’autorizzazione della Committenza alla pubblicazione del materiale, ci limitiamo alcune viste della “nuvola di punti”, un estratto della restituzione al tratto delle sezioni.

Pulpito di Nicola Pisano in Duomo, Siena (SI)

Pulpito di Nicola Pisano in Duomo, Siena (SI)

1.Porzione di fotopiano estratto dalla “nuvola di punti”2.La “nuvola di punti” ottenuta con la tecnologia laser scanner è stata sezionata con una sequenza di piani verticali ed orizzontali. Le sezioni ricavate sono state comparate tra loro, in modo da individuare eventuali anomalie morfologiche.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Opera della Metropolitana del Duomo di Siena
ANNO:
2010/11 (Completato)


Il rilievo del Pulpito doveva servire come supporto per le analisi strutturali svolte dallo studio SIT Ingegneria di Siena e da base per le indagini diagnostiche effettuate dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. Dalla “nuvola di punti” abbiamo estratto i fotopiani, restituito al tratto porzioni degli apparati decorativi, svolto un’analisi morfologica approfondita per valutare eventuali dissesti. In assenza dell’autorizzazione della Committenza alla pubblicazione del materiale, ci limitiamo a mostrare un video della “nuvola di punti”, un estratto dei fotopiani e dell’analisi dei dissesti.

Museo Santa Maria della Scala, Siena (SI)

Museo Santa Maria della Scala

1.Fotopiano estratto dalla “nuvola di punti”.

2.Analisi dei dissesti a partire dalla mesh ottenuta dalla “nuvola di punti”. Intersecando la facciata dell’edificio con una serie di piani di orizzontali, si ottengono delle linee di sezione ravvicinate.

3.Le linee di sezione possono essere importate in un programma CAD.

4.Visualizzazione dall’alto.

TECNOLOGIA UTILIZZATA:
Rilievo laser scanner
COMMITTENZA:
Singeco Srl – Strada Massetana 50/A – 53100 Siena su incarico del Comune di Siena
ANNO:
2010 (Completato)

Il rilievo del fronte su Piazza della Selva del Museo Santa Maria della Scala doveva costituire la base di riferimento per una serie di indagini diagnostiche e per la redazione di un progetto di consolidamento del fronte su Piazza della Selva. Inoltre abbiamo svolto uno studio sulla “nuvola di punti” per individuare eventuali deformazioni delle murature perimetrali attraverso la comparazione di sezioni orizzontali molto ravvicinate.